La «flat tax» da 100 mila euro l’anno fa traslocare in Italia gli stranieri ricchi

[download]

Il fisco italiano strizza l’occhio agli stranieri ricchi. Da oggi chi è residente all’estero da tanti anni e si sposta in Italia può scegliere di attivare la «flat tax», una tassa fissa da 100.000 euro l’anno. L’Italia vuole fare così concorrenza a Paesi come Spagna e Gran Bretagna (ora interessata dalla Brexit) che così hanno attratto emiri, calciatori, cantanti ovvero tutte le persone che hanno grandi disponibilità economiche.
Ad oggi Sono 160 le persone residenti all’estero che hanno intenzione di trasferirsi in Italia per beneficiare della cosiddetta tassa «acchiappa ricchi». Un terzo delle domande per la «flat tax» arriva dalla Gran Bretagna; seguono Svizzera e Francia, forse a causa degli «italiani di ritorno».
Questa imposta sarebbe vantaggiosa soprattutto per i super ricchi, visto che a pagare la cifra fissa di 100 mila euro sarebbero sia le persone che hanno un reddito da 300 mila euro l’anno, per fare un esempio, sia quelle persone ancora più fortunate che hanno una ricchezza in milioni di euro.
Per attivare la «flat tax» bisogna fare una domanda all’Agenzia delle Entrate ed essere residenti da almeno nove anni in un Paese straniero. La nazionalità, invece, non conta: possono farsi avanti stranieri che vogliono vivere in Italia, ma anche italiani che hanno deciso di tornare nel loro Paese di origine. E forse è proprio questo il motivo che ha spinto ai primi posti della classifica i due Paesi confinanti, Svizzera e Francia.
Il vantaggio per l’Italia non sta tanto nell’incasso dell’imposta in sé, ma sarebbe più importante l’indotto, e cioè l’alta possibilità di spesa dei super ricchi in arrivo nel Paese. Ci sarebbe una spinta ai consumi, soprattutto per i beni di lusso, con effetti positivi sull’economia italiana.
La tassa italiana «acchiappa ricchi» è una risposta a quanto già fatto da altri Paesi, come il Portogallo, che ha azzerato le tasse per dieci anni ai pensionati stranieri che si trasferiscono lì. Chi viene in Italia non ha nessuno obbligo di avviare un’attività economica. Può venire a godersi la vita. Perché con il sole, il mare, l’arte e la cucina, l’Italia resta un paradiso. Anche fiscale, per chi viene da fuori.

GLOSSARIO

ACCHIAPPA-RICCHI: che attrae e cattura i ricchi
IMPOSTA: Tassa
REDDITO: ricchezza
AGENZIA DELLE ENTRATE: Agenzia dello Stato Italiano che si occupa della gestione delle tasse
CONFINANTI: che stanno in un territorio vicino, che confinano
INCASSO: entrata di denaro, guadagno di soldi
INDOTTO: insieme delle attività economiche che un’industria o un’impresa genera in altri settori produttivi o imprese
SPINTA: aiuto
AZZERATO: che parte da zero
 

DOMANDE

  1. Cosa pensate della “flat tax”? E’ una buona soluzione per attirare gli stranieri in Italia?
  2. Pensate che la “flat tax” sia una tassa giusta o sbagliata? Perché?
  3. In Australia esiste una tassa simile alla “flat tax” italiana?
  4. Secondo voi cosa può fare un Paese per attirare gli stranieri?
  5. E’ giusto, secondo voi, che un Paese debba attirare solo le persone ricche? Perché?
  6. In Australia la legge sui visti d’ingresso è molto rigida. Siete d’accordo?
  7. Vi piacerebbe che il vostro Paese accogliesse più stranieri? Perché?
  8. Immaginate di vincere la lotteria e milioni di dollari. Chiedereste la “flax tax” per trasferirvi in Italia?
  9. Avete mai pensato di lasciare in Australia e trasferirvi in un altro Paese? Perché?
  10. Dove vi piacerebbe vivere? Perché?