ELEZIONI IN AUSTRALIA: VINCONO I LIBERALI

[download]

La coalizione conservatrice che governa in Australia ha vinto le elezioni parlamentari, ottenendo il maggior numero dei seggi e probabilmente confermando il risultato delle scorse elezioni. Scott Morrison, del Partito Liberale di centrodestra, ha parlato di «miracolo»: fino a poco tempo, secondo i sondaggi, il Partito Laburista era il favorito. Il capo del Partito Laburista, Bill Shorten, sconfitto anche alle elezioni del 2016, ha ammesso la sconfitta. E quello che oggi è certo è che Scott Morrison sarà ancora primo ministro.
In Australia, infatti, il segretario del partito più votato in Parlamento diventa automaticamente primo ministro, e questo permette anche che ci sia un voto interno al partito per arrivare al governo. Per questo la politica australiana è sempre stata molto litigiosa: lo stesso Morrison è al governo soltanto da nove mesi, dopo aver vinto una disputa interna con il precedente Primo Ministro, Malcolm Turnbull. Le elezioni in Australia dovrebbero tenersi teoricamente ogni tre anni, ma dal 2007 nessun primo ministro è riuscito a completare il suo mandato, e da allora i capi del governo sono stati ben sette.
Morrison lo scorso agosto ha deciso di contendere la leadership del Partito Liberale a Malcolm Turnbull, e ha vinto. Il voto decisivo era arrivato dopo una settimana di crisi interna al partito.
Scott Morrison, 50 anni, è così diventato il settimo primo ministro australiano in poco più di 10 anni. Turnbull, che era in carica da circa tre anni, aveva a sua volta preso il posto di Tony Abbott con un voto di sfiducia interno al loro partito. La principale ragione della crisi del Partito Liberale erano stati i pessimi sondaggi in vista delle elezioni.

Durante la campagna elettorale, le tasse sono state uno dei temi che più hanno diviso i partiti: i Liberali e la loro coalizione hanno proposto un grande taglio fiscale per la classe media, e hanno accusato i Laburisti di voler aumentare le tasse di 200 miliardi di dollari. I Laburisti, invece, hanno detto di voler aumentare le tasse a chi guadagna più di 48.000 dollari l’annoper trovare le risorse per pagare una serie di importanti riforme sociali.

Un altro tema importante è stato l’ambiente e la lotta al cambiamento climatico: i Liberali hanno proposto un piano per ridurre le emissioni, ma secondo molti è stato il classico “troppo poco, troppo tardi”; il piano dei Laburisti è stato più ambizioso ma si è fermato prima di proporre una tassa sulle emissioni.

La salute è stato il tema principale della campagna elettorale del Partito Laburista: il partito ha proposto di migliorare le terapie contro il cancro e rendere gratuite tutte le visite di prevenzione e controllo, e di aumentare i fondi per gli ospedali.

Sull’immigrazione, invece, le differenze tra i partiti non sono state così grandi: sia i Liberali che i Laburisti, per esempio, sono favorevoli a respingere le imbarcazioni di migranti che cercano di raggiungere l’Australia (soltanto i Verdi, tra i principali partiti, sono apertamente pro-immigrazione).

ll sistema elettorale australiano è molto particolare, e non solo perché votare è obbligatorio (chi non vota rischia comunque una multa). Gli elettori inoltre non esprimono soltanto un voto ma devono scrivere, sulla scheda elettorale, una propria “classifica” dei candidati che si presentano nel loro collegio. Il sistema è stato creato per premiare, oltre ai partiti più grandi e organizzati, anche i più piccoli: in prospettiva, per il sistema stesso con cui vengono assegnati i seggi, per un partito piccolo è molto più conveniente essere tra le prime posizioni di molti elettori piuttosto che essere al primo posto tra pochi.

GLOSSARIO

SEGGI: posti dove siedono i deputati o senatori in Parlamento
AMMESSO: confessato, detto
LITIGIOSA: che cerca la lite, aggressiva
DISPUTA: discussione accesa
MANDATO: ordine, disposizione
CONTENDERE: competere
SFIDUCIA: mancanza di fiducia
GRANDE TAGLIO FISCALE: diminuzione delle tasse
FONDI: soldi
IMBARCAZIONI: navi

DOMANDE

1) Siete soddisfatti dei risultati delle ultime elezioni in Australia? Perchè?
2) Adesso che l’Australia ha il nuovo governo. Quali sono le vostre aspettative? E le vostre paure? Perchè?
3) Pensate che questo nuovo governo riuscirà a rimanere in carica fino alla fine del mandato? Perchè?
4) Se voi poteste essere il Primo Ministro australiani per un anno, quale sarebbe il vostro programma politico?
5) Come e dove si vota in Australia? Quanto dura la campagna elettorale?
6) Quanto è importante creare consapevolezza sulla politica e i temi politici a partire dalla scuola? Perchè?
7) Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un buon politico?
8) In Australia ci sono o ci sono stati buoni politici? Cosa hanno fatto di buono?
9) Recentemente nel Victoria è stata approvata la legge sulla morte assistita. Siete d’accordo? Perchè?
10) Secondo voi quali sono le grandi leggi che ancora l’Australia non ha? Perchè sono importanti per voi?